Raccolti di millefiori primaverile e miele di acacia: report di maggio 2018

WhatsApp Image 2018 05 07 at 22.42.0518 maggio 2018

Partiamo dai dati che, anche se parziali (soprattutto per quanto riguarda la robinia) e non ancora definitivi, sono quelli che interessano gli apicoltori.

Per quanto riguarda il millefiori primaverile si registrano medie di 3-5 kg/alveare nel cremonese e basso bresciano, circa 5 kg/alveare nella prima collina bresciana, 3-5 kg/alveare nel lodigiano (tarassaco), 5-8 kg/alveare in Brianza (tarassaco e ciliegio), 8-10 e 5 kg/alveare rispettivamente sul fondo valle e nelle postazioni sui versanti della Valtellina, 6-12 kg/alveare (tarassaco e millefiori) in provincia di Varese, 5-6 kg in provincia di Bergamo, circa 3 kg/alveare (tarassaco) nel sud-ovest e basso milanese, Oltrepò non pervenuto. Nel centro-nord mantovano (asse fiumi e colline moreniche) sono stati indicati raccolti di 10 kg/alveare, mentre nel resto della provincia si è arrivati a circa 15 kg/alveare.

Leggi tutto...

Bollettino fenologico della robinia del 10 maggio 2018

logo IPHENLe mappe di analisi e di previsione Iphen si basano su modelli matematici che mettono in relazione fattori quali pluviometria e temperature con lo sviluppo delle piante, continuamente rielaborati e corretti con rilevazioni sul territorio fornite da una rete di volontari. L'attendibilità delle previsioni dipende strettamente dalla disponibilità delle informazioni.

Ogni mappa riporta una scala colorimetrica/numerica dove ogni colore/numero corrisponde ad uno stato della pianta:

Leggi tutto...

Indagini e sequestri di campi di mais in provincia di Udine

bee maskCome riportato da F. Q. sulla versione online de il Fatto Quotidiano e da altre testate giornalistiche (Il Gazzettino.it, Corriere della Sera), a pochi giorni dalla decisione dell'UE di divieto di utilizzo di imidacloprid, clothianidin e tiametoxam, in provincia di Udine, su ordine del sostituto procuratore Viviana Del Tedesco, sono scattati una serie di sequestri preventivi su 17 proprietà agricole dove viene "inibita qualsiasi coltivazione comportante l'utilizzo di sostanze neonicotinoidi vietate, con eliminazione delle colture in corso che abbiano comportato l'utilizzo di siffatte sostanze".

Leggi tutto...

Bollettino fenologico della robinia del 26 aprile 2018

logo IPHENA causa dei ritorni di freddo di inizio marzo la fioritura dell'acacia risulta posticipata rispetto allo scorso anno, tuttavia, il repentino aumento delle temperature di aprile, sembra aver cambiato le carte in tavola.

Valutare lo sviluppo di una specie arborea e stimare il periodo di fioritura non è un'operazione scontata a causa delle molte variabili che entrano in gioco (andamento climatico, saluta della pianta, ecc) ma grazie all'impegno di molti rilevatori fenologici volontari del progetto Iphen, è possibile avere indicazioni sullo stadio di sviluppo della Robinia e del Castagno.

Leggi tutto...

Indagine 2017/2018 sulla perdita e sopravvivenza di colonie di api

colossCOLOSS (Prevention of honey bee COlony LOSSes, www.coloss.org) è un'Associazione di ricerca no-profit con sede in Svizzera che ha come scopo il miglioramento del benessere delle api a livello mondiale. Lo staff è composto da diverse figure di professionisti provenienti da 69 paesi diversi che credono nella cooperazione e nel dialogo come chiavi per provare a scoprire le motivazioni alla base del declino delle api nel mondo. 

Il questionario da loro sviluppato e diffuso in Europa e non solo da ormai 7 anni, ha l'obiettivo di raccogliere informazioni sulla perdita di colonie di api.

Leggi tutto...

Approvato lo Stop Ue a tre dei neonicotinoidi

salviamo le api2Il 27 aprile 2018 è una data importante, una data storica. La Ue con l’appoggio della grande maggioranza degli Stati membri ha messo fuori legge le principali molecole neonicotinoidi. Sono 16 i Paesi (corrispondenti al 76% della popoazione Ue) che hanno votato per il divieto di imidacloprid, clothianidin e tiametoxam: Francia, Germania, Regno Unito, Paesi Bassi, Spagna, Italia, Cipro, Lussemburgo, Malta, Austria, Portogallo, Svezia, Slovenia, Irlanda, Grecia, Estonia. Quattro Paesi hanno votato contro il divieto: Repubblica ceca, Danimarca, Ungheria e Romania. Mentre Belgio, Bulgaria, Croazia, Lettonia, Lituania, Polonia, Slovacchia e Finlandia si sono astenuti . 

Leggi tutto...

Api e pesticidi, l’alternativa è possibile

salviamo le api2Il 23 marzo, sul sito www.slowfood.it è stata pubblicata un’interessante intervista a Claudio Porrini, entomologo dell’Università di Bologna, sul tema della problematica api-pesticidi, a firma di Annalisa Audino

Dopo aver ricordato gli effetti letali e subletali degli insetticidi neonicotinoidi, piretroidi, fosforganici e carbammati, sia come sostanze singole sia in combinazione (effetto sinergico), all’interno dell’articolo vengono indicate le alternative (possibili) all’abuso di pesticidi quali:

Leggi tutto...

Progetto "Bee My Job"

BeemyjobBee My Job: accoglienza, formazione e lavoro in apicoltura e agricoltura biologica, dal Nord al Sud Italia con il supporto dell’UNHCR
Il progetto, che si occupa di formazione professionale e inserimento lavorativo di richiedenti asilo e rifugiati, è un premiato modello alessandrino di integrazione che è giunto alla sua quarta edizione. Con al centro sempre integrazione, api e agricoltura, si aggiungono tante novità e partnership importanti.

Leggi tutto...

Joomla templates by a4joomla